lunedì 24 Giugno, 2024
18.5 C
Firenze

Ultimi articoli

LO STUDIO EMASEC RISPONDE ALLE DOMANDE DEGLI IMPRENDITORI SULLA RIAPERTURA DELLE AZIENDE IN FASE2 COVID-19

Si parla sempre di sicurezza nei luoghi di lavoro e con l’avvento del covid-19 sono nate nuove procedure che dovranno essere adottate da tutte le attività a partire dalle industrie fino alle piccole e medie imprese, agli artigiani, ai negozi, agli uffici.

Abbiamo chiesto allo Studio Emasec di Borgo San Lorenzo (Fi) – che si occupa di sicurezza sul lavoro, marcatura CE su prodotti e macchine di ogni genere e tipo, della verifica di impianti produttivi complessi come quelli del settore tessile, automotive e di stamperie – a quali normative dovranno allinearsi gli imprenditori per poter riaprire le loro attività all’entrata in vigore della fase2 dell’emerenza covid-19.

                               

©Emasec                                                                                                        ©Emasec

Risponde alle nostre domande Simone Spacchini, titolare dello Studio Emasec.

Siamo quasi arrivati alla data del 4 Maggio, giorno in cui molti imprenditori riapriranno le loro attività: quali sono le domande più comuni che stanno ponendo al vostro Studio?

“In questi giorni molti imprenditori ci hanno chiesto chiarimenti in merito ad alcune misure da intraprendere che riporto ad uso e consumo di tutti.”

Le misure sono applicate a tutte le aziende? Anche a chi non ha dipendenti?

“Si le misure sono a tutela di tutti e pertanto vanno applicate in tutte le aziende. Unica eccezione il libero professionista che non ha né soci né dipendenti anche se quando esce dal proprio studio/abitazione è soggetto a tutti i regolamenti applicati alla popolazione ed alle aziende.”

Il protocollo applicato va formalizzato?

“Non è strettamente necessario ma fortemente consigliato.”

Il Documento di Valutazione dei Rischi dovrà essere aggiornato?

“Si, va aggiornato il documento di valutazione dei rischi aziendali inserendovi, tra le altre cose, le misure intraprese e la valutazione degli addetti che vanno ad effettuare sanificazioni.”

Per la sanificazione è necessario chiamare una società specializzata?

“No, la sanificazione è effettuabile “in proprio”. Si consiglia di farla eseguire ad una società specializzata solo in caso di conclamato caso di positività in azienda.”

Con l’uscita dell’ultimo D.P.C.M. del 26/04/2020 decadono tutte le ordinanze emesse dalle regioni?

“No, le ordinanze se sono più restrittive non decadono a meno che non sia espressamente indicato nell’ordinanza stessa.”

Come è meglio comportarsi relativamente a quanto detto nel punto precedente

“Si consiglia l’applicazione della misura più restrittiva.”

La mascherina è obbligatoria se viene rispettata in ufficio la distanza di sicurezza interpersonale?

“La mascherina è sempre obbligatoria in ogni luogo in presenza di più persone. Se siete soli in un ufficio è l’unico caso in cui è possibile non indossarla.”

Gli artigiani che accedono presso le abitazioni dei clienti per riparazioni e installazioni, quali accorgimenti dovranno adottare?

“Gli artigiani devono operare come se lavorassero in azienda ma con accorgimenti leggermente diversi tenendo sempre come prima misura la tutela delle persone presenti nell’abitazione (distanziamento, sanificazione e dispositivi di protezione).”

Per ulteriori informazioni e/o delucidazioni vi invitiamo ad inviare una mail a spacchini@emasec.com o contattare la EMASEC al nr. 328.1257957.

 

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!