giovedì 30 Maggio, 2024
19.4 C
Firenze

Ultimi articoli

PRIMO TRIONFO PER CHINGOTTO-GALAN BIS PER BREA-GONZALEZ

BRUXELLES PREMIER PADEL TRIONFO PER CHINGOTTO-GALAN E NEL FEMMINILE BREA-GONZALEZ

Una ‘prima volta’ per Fede Chingotto e Ale Galan, la conferma per Delfi Brea e Bea Gonzalez. La Lotto Bruxelles Premier P2 ha emesso i suoi verdetti e se nel tabellone femminile è stata la coppia che aveva vinto il titolo anche nel torneo precedente (la P2 di Puerto Cabello) grazie alla vittoria di set su Gemma Triay e Claudia Fernandez, nel tabellone maschile c’è stato un passaggio di consegne: l’argentino e lo spagnolo, al secondo torneo insieme, hanno superato in tre set (6-4, 6-7, 6-2) le teste di serie numero uno Arturo Coello e Agustin Tapia, vendicandosi dopo la loro sconfitta in Venezuela e l’interruzione della serie di vittorie consecutive. È stata una finale emozionante ed emozionante, che Chingotto e Galan hanno dovuto vincere praticamente due volte dopo aver fallito cinque match-point nel secondo set. Con questa vittoria Ale Galan supera Tapia e si porta in seconda posizione nel Ranking FIP. Ora il circuito si sposta in Spagna, in Andalusia, con il Sevilla Premier Padel P2 in programma da martedì 30 aprile a domenica 5 maggio.

Chingotto e Galan partono con più convinzione nel primo set e trovano il break nel game d’esordio, vincendolo dopo aver fallito tre break point. Coello e Tapia reagiscono e siglano il 3-3 con un punto fantastico, riportando in equilibrio la partita. Ma la coppia di testa di serie numero 3 ha rotto nuovamente gli avversari nel game successivo ed è riuscita a vincere il primo set 6-4 in 46 minuti, grazie soprattutto alla loro maggiore precisione. Il secondo set scorre sull’orlo dell’equilibrio fino al settimo game, quando Chingotto e Galan si portano in vantaggio per 5-3. Coello (numero 1 del ranking FIP) e Tapia (numero 2) sembravano darsi per vinti, ma hanno trovato risorse insperate e dopo aver annullato complessivamente cinque match-point sono riusciti a portare il set al tie-break. Che hanno vinto 7-4 in un’ora e un minuto, portando la finale al terzo set per la gioia del pubblico del Campo Centrale. Chi si aspettava che Chingotto e Galan subissero l’impatto psicologico del match-point non è riuscito, però, a ricredersi: l’argentino e lo spagnolo hanno strappato il record ai rivali nel secondo gioco e, dopo aver annullato cinque break point sul 3-1 del il loro favore, chiuso 6-2 al termine di una finale durata complessivamente due ore e 26 minuti. Dopo diciotto vittorie consecutive, si è interrotta la serie di vittorie consecutive di Coello e Tapia, la seconda sconfitta stagionale (su 24 partite giocate).

Cerco di non emozionarmi troppo, devo ringraziare Ale e tutta la mia squadra”, ha detto Chingotto, al suo primo titolo di Premier Padel dopo cinque finali, “È una piccola dimostrazione di quello che sappiamo fare, eravamo uniti e voglio congratularmi con Coello e Tapia che sono ad un livello incredibile e vinceranno così tanti tornei in questa stagione. Avevo promesso alla mia famiglia questo momento e finalmente è arrivato‘.

Giustamente soddisfatto anche Galan: “Voglio ringraziare tutto lo staff e soprattutto Fede, un giocatore incredibile. Non abbiamo troppo tempo per festeggiare perché siamo concentrati sul Siviglia, ma vincere qui a Bruxelles è stato bellissimo. Alla All’inizio di un progetto non si possono porsi obiettivi troppo alti, ma con ore e ore di allenamento stiamo crescendo molto: abbiamo raggiunto la finale nell’ultimo torneo, dove Coello e Tapia erano migliori. Oggi penso che abbiamo giocato tutto Partita ad altissimo livello, anche a livello mentale dopo le occasioni sprecate. Speriamo di mantenere questo livello nelle prossime settimane”.

Nella finale femminile, sono stati Triay e la 18enne Fernandez, la ‘Niña Maravilla’ del padel, a partire con il piede giusto: la coppia spagnola, numero 3 del seeding, è riuscita a sfondare nel quarto game e si porta in vantaggio per 3-1. Brea e Bea si sono scrollate di dosso, hanno alzato il livello di gioco e ribaltato le sorti del set, vincendo quattro game di fila prima di chiudere 6-4 in un’ora e un minuto, grazie soprattutto ai loro 20 vincitori. Nel secondo set, Brea (n. 5 del ranking FIP) e Gonzalez (n. 4) hanno avuto il sopravvento sui rivali nella partita di apertura e si sono portati in vantaggio per 2-0: Triay e Fernandez hanno continuato a lottare e hanno avuto due break point da ottenere. rientrano in partita, ma non riescono a sfruttarli e sul 4-2 perdono il servizio per la seconda volta. Brea e Bea hanno servito per il match, ma a loro volta hanno subito il break prima di chiudere con un altro 6-4 in un’ora e 51 minuti di gioco, dopo aver annullato altre due break point.

Per la coppia numero 2 del seeding si è trattato del secondo trionfo consecutivo dopo quello al 2° posto di Puerto Cabello – al 1° posto di Riyadh avevano invece perso in finale – mentre Triay e Fernandez, frenati da 40 errori non forzati, si sono arresi ancora una volta a un soffio ad un passo dal titolo, come era successo loro al Major in Qatar contro Ari e Paula. “Grazie al pubblico, grazie a tutti quelli che sono venuti qui a Bruxelles, è stata davvero una settimana da sogno e siamo molto contenti di aver giocato qui davanti a così tanta gente. La finale è stata molto dura, vorrei solo mandare un ho pensato alla mia famiglia che mi è sempre vicina”, ha detto Delfi Brea dopo la vittoria. “Una settimana spettacolare, fin dal primo giorno abbiamo dovuto lavorare duro per vincere le nostre partite: possiamo festeggiare!”, ha confermato una sorridente Bea Gonzalez, “Sono felice, ringrazio anche la mia famiglia: se siamo qui è grazie a loro che ci ha dato l’opportunità di dedicarci al padel fin da piccoli”.

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!