giovedì 25 Aprile, 2024
8.7 C
Firenze

Ultimi articoli

PIANETA MAMME & BAMBINI – ODONTOIATRIA INFANTILE: COSA SONO LE CARIE?

Pianeta Mamme & Bambini – Un nuovo articolo della Dott.ssa Pozza sull’odontoiatria infantile: oggi parliamo di carie una delle sindromi più frequenti in età pediatrica, cos’è e come prevenirla.

carie1

 

La carie dentale è attualmente una delle patologie croniche più diffuse al mondo; è una malattia degenerativa di origine multifattoriale, ciò significa che dipende da diversi fattori.

Il primo segno di malattia è una macchia bianca (white spot) che se non viene trattata arriva a cavitarsi dando luogo alla lesione vera e propria.

I tre fattori principali che predispongono alla carie sono:

  • Batteri: l’aumento di batteri cariogeni come il S. Mutans e Lactobacillus è la prerogativa essenziale per l’instaurarsi della lesione cariosa. I batteri colonizzano la bocca del lattante attraverso lo scambio di saliva, per questo è importante che chi si prende cura del neonato si prenda anche cura della propria igiene orale. E’ stato dimostrato che i bambini con madri o caregiver con carie hanno più probabilità a loro volta di soffrire di lesioni cariose.
  • Dieta: è stato ampiamente dimostrato come il consumo di zuccheri sia fortemente associato allo sviluppo di carie. Per tale ragione si sconsiglia fortemente l’assunzione di bevande e cibi contenenti carboidrati semplici fuori dai pasti principali.
  • Ospite: la suscettibilità dell’ospite dipende da vari fattori di cui il più importante è il flusso salivare. Prestare particolare attenzione a bambini che seguono terapie farmacologiche o che soffrono di qualche patologia che riduca il flusso salivare.

Come prevenirle?

  • Controllare il consumo di zucchero
  • Eseguire la visita dal dentista pediatrico entro l’anno di età
  • Iniziare a detergere le mucose del neonato con una garzina umida dopo le poppate
  • Appena spunta il primo dentino iniziare a spazzolare con spazzolino e dentifricio contenente 1000 ppm di fluoro 2 volte al giorno in quantità di un chicco di riso
  • A 3 anni la quantità di dentifricio consigliata è pari alla dimensione di un pisello
  • Non utilizzare il biberon per somministrare succhi di frutta, latte con biscotto o te/tisane zuccherate
  • Sostituire il biberon con la tazza a partire dallo svezzamento ed eliminarlo completamente entro i 2 anni

Ricordatevi che il sorriso sano del vostro bambino dipende dai voi !

odontoiatria

 

Dottoressa Monica Pozza

 

Hai domande per le nostre esperte? Scrivi nei commenti all’articolo o sulla nostra pagina Facebook i tuoi dubbi e gli argomenti che vorresti fossero trattati. Ti aspettiamo!

RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!