lunedì 24 Giugno, 2024
21.8 C
Firenze

Ultimi articoli

PRESIDENTE CONTE LE ESTETISTE CHIEDONO ATTENZIONE – LA LETTERA APERTA DI NATASCIA

L’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 Aprile 2020 ha stabilito che gli istituti di estetica sono tra le attività per le quali la riapertura non è prevista né per il 4 né per il 18 Maggio slittando pertanto al mese di Giugno, causando conseguenze molto pesanti per la categoria sia dal punto di vista economico che occupazionale.

Una nostra lettrice, titolare di un istituto di estetica di Firenze, Estetica Naty, ci ha inviato questa accorata lettera, indirizzata al Presidente del Consiglio Conte, che invitiamo tutte le estetiste a condividere, e commentare, affinché possano essere presi provvedimenti urgenti per la loro categoria. 

©Natascia Rensi

Buongiorno Presidente Conte,

mi chiamo Natascia Rensi e sono una piccola imprenditrice di Firenze.

Ho 47 anni e da 33 faccio l’estetista. Dopo 11 anni di gavetta sono riuscita, con tanti sacrifici, a diventare titolare di un mio istituto; nel frattempo mi sono innamorata, sposata e diventata mamma di due splendidi figli di 16 e 11 anni svezzati fra cerette e massaggi per non abbandonare mai il mio lavoro.

Oggi le scrivo per un mio grande sfogo: lei e il suo governo avete chiesto a tutti noi cittadini italiani di osservare le regole predisposte per l’emergenza CORONA VIRUS (COVID 19). Come imprenditrice, lavorando a stretto contatto con le persone, mi sono subito fermata avvertendo tutte le mie clienti della chiusura d’emergenza, con la speranza che tutto sarebbe andato bene… e invece mi sono ritrovata sola e dopo un mese e mezzo di chiusura, quasi senza soldi impaurita oltretutto senza, sottolineo SENZA nessun tipo di aiuto da parte del Governo che aveva detto e ripetuto che non avrebbe abbandonato cittadini e piccoli imprenditori.

Ho chiesto la sospensione del mutuo che grava sulla mia attività, ma purtroppo mi è stato negato perché non rientra nei parametri richiesti dal governo, che prevede la sospensione solo per i mutui prima casa, non mi sono mai arrivati i 600 euro di aiuto per le partite IVA e di conseguenza penso che non arriveranno neanche gli 800 euro. L’unica cosa che mi è stata proposta è stata quella di indebitarmi sempre di più, cioè di richiedere alla mia banca un finanziamento di 25.000 euro con la garanzia del governo, che a detta della banca sarebbe quasi un regalo… Con questa cifra dovrei poter affrontare le spese che comunque avrei sostenuto durante questo periodo tra utenze, pagamenti di merce, tasse e agenzia delle entrate e naturalmente un piccolo stipendio per me per sostenere la famiglia.

Ho aspettato perché non volevo ulteriormente indebitarmi; i giorni passavano e non si vedeva nessuna prospettiva di lavoro. Ho finito i miei risparmi, e anche i soldi che avevo messo da una parte per le tanto sospirate ferie, ma avevo una speranza: riaprire il 5 Maggio. Ero fiduciosa, le clienti durante la quarantena  mi sostenevano, mi incoraggiavano e, conoscendo bene la mia professionalità, sono sempre state ottimiste…  Per un periodo lo sono stata anch’io e già pensavo a organizzare la sanificazione del negozio, a tutti i vari dispositivi di protezione da adottare oltre a quelli che già la mia attività impone, perché vede Presidente noi estetiste da sempre utilizziamo guanti monouso, vestine e ciabatte monouso per le clienti, gli asciugamani sono sanificati giornalmente così come un’adeguata pulizia giornaliera e la sterilizzazione dei ferri in autoclave, ma io ho bisogno di ricominciare a lavorare e quindi cercavo informazioni per il protocollo di accesso ai locali e quello d’igienizzazione ambientale. Insomma pensavo a una ricostruzione graduale ma funzionale.

Avevo una speranza che purtroppo è svanita la sera del 27 Aprile, quando lei con rammarico, così almeno ci è sembrato, ci ha comunicato in diretta tv a reti unificate, che il 5 Maggio gli istituti di estetica, così come i parrucchieri, non avrebbero riaperto e che la data di una PROBABILE RIAPERTURA SAREBBE INDIVIDUATA NEL 1 GIUGNO … mi è crollato il mondo addosso… Non riuscivo più a seguire il suo discorso, mi sentivo smarrita, confusa…. I pensieri si sovrapponevano, la rabbia cominciava a salire, sempre di più, mille domande nella mia testa: perché non posso aprire se ho tutti i dispositivi predisposti per la sicurezza? Come possono aprire i negozi di abbigliamento, i dentisti e altre categorie a stretto contatto fisico mentre io, pur dimezzando sia i miei clienti sia i miei introiti, non rientro in questa fase2 ????????

Non ho chiuso occhio tutta la notte troppi pensieri e tante lacrime, come posso pagare le bollette… il mutuo, i finanziamenti SE NON POSSO LAVORARE !!!!!!!!!!!!!!

Oggi le scrivo questa lettera per farle capire il mio malessere, il mio e di tutte le altre ESTETISTE che a oggi sono ancora in casa piene di pensieri e tormenti, che si reinventano venditrici online di prodotti del nostro settore, che fanno video chiamate, conference call per sentirci più unite e sempre aggiornate, per consolarci a vicenda, insieme piangiamo, imprechiamo ma ci domandiamo tutti i giorni il motivo per cui non ci fate riaprire, possiamo rispettare tutte le conformità richieste Presidente, perché ci avete abbandonato???

Lo sa che oggi come oggi tutto questo alimenta il lavoro nero? Lo sa che persone, che si fanno chiamare estetiste, si recano nelle abitazioni prive di dispositivi di protezione adeguata e lavorano con materiali scadenti che potrebbero essere tranquillamente portatori di covid19?

Presidente Conte le chiedo mettersi una mano sulla coscienza, abbiamo bisogno del suo intervento adesso … prima che sia troppo tardi!

Ringraziandola in anticipo per la sua attenzione le porgo i miei più cordiali saluti.

NATASCIA RENSI

                                                                                                        ©Natascia Rensi

#coronavirus #dpcm #covid19 #finanziamenti #cassaintegrazione #estetiste #mascherine #parrucchiere #presidenteconte #sanficazione

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!