mercoledì 19 Giugno, 2024
28.8 C
Firenze

Ultimi articoli

FIRENZE: IL RISPETTO DELL’ORDINANZA COMUNALE N. 228/2020 A BORDO DELLA TRAMVIA…

Nella mattina di ieri insieme a Giovanni Gandolfo, che dirige Fratelli d’Italia Firenze, ci siamo recati alla fermata della Tramvia T1 e T2 in Piazza della Stazione a Firenze, per valutare se le direttive imposte dall’Ordinanza Comunale Numero: 2020/00228 sull’utilizzo obbligatorio delle mascherine di protezione e dei guanti monouso per utilizzare il trasporto pubblico, fosse rispettato dall’utenza: mentre tutti i passeggeri indossavano la mascherina, non è così per i guanti, abbiamo, infatti, rilevato che diverse persone ne erano sprovviste.

Nonostante che sulla pensilina fossero presenti sia il personale ATAF sia due agenti della Polizia Municipale preposti al controllo dei passeggeri, ai quali come potrete vedere nel video abbiamo posto qualche domanda, gli stessi non solo non impedivano l’accesso a chi non indossava i guanti, ma non ne facevano neanche rilevare l’inadempienza, limitandosi a controllare che all’interno della vettura fossero rispettate le distanze segnalate e l’uso corretto della mascherina.

L’ordinanza firmata dal Sindaco di Firenze Dario Nardella, e condivisa anche dal Sindaco di Scandicci Sandro Fallani, luogo dell’altro capolinea della T1, parla di obbligatorietà dei guanti tant’è che lo stesso Dario Nardella qualche giorno fa si è recato alla stessa fermata di Piazza della Stazione, per distribuire gratuitamente insieme ai volontari, i guanti a chi ne fosse sprovvisto sottolineando, con un tweet che “ai passeggeri di #tramvia e #autobus che non hanno guanti per salire sui mezzi, ci pensiamo noi. Vi ricordo che sono obbligatori, insieme alla mascherina”… Sindaco Nardella… ieri mattina non c’era nessuno a “regalare” i guanti monouso… la Gest, l’azienda che gestisce la Tramvia, da noi interpellata ci ha comunicato, attraverso il suo ufficio stampa, che non possono mettere loro a disposizione i guanti alle fermate, il passeggero deve esserne già munito.

Fonte Twitter

Dal giorno 18 Maggio, con la riapertura degli esercizi al dettaglio, il numero dei passeggeri su autobus e tram sarà sicuramente maggiore ma aumenteranno di pari passo i controlli? Vero è che il buon senso dovrebbe bastare per utilizzare tutto correttamente, ma a volte qualcuno non lo ascolta a sufficienza.

Ricordiamo tra l’altro che non tutte le sedute all’interno dei convogli rispettano la distanza di 1 mt. come da noi rilevato nei precedenti articoli e che il personale addetto al controllo dei passeggeri non è presente a tutte le fermate dei percorsi.

#darionardella #sindacofirenze #comunedifirenze #gest #tramviafirenze #ordinanzacomunale

 

 

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!