mercoledì 20 Gennaio, 2021
5.6 C
Firenze

IL BISONTE FIRENZE DI NUOVO IN CAMPO AL MANDELA

MERCOLEDÌ 20 GENNAIO AL MANDELA FORUM ARRIVA LA UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO NELL'ANTICIPO  DELLA 26^ GIORNATA Dopo il recupero della sedicesima giornata contro Monza, lo strano...

Ultimi articoli

IL BISONTE FIRENZE DI NUOVO IN CAMPO AL MANDELA

MERCOLEDÌ 20 GENNAIO AL MANDELA FORUM ARRIVA LA UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO NELL'ANTICIPO  DELLA 26^ GIORNATA Dopo il recupero della sedicesima giornata contro Monza, lo strano...

NUOVA PUNTATA DI BOMBER IN ROSA

CALCIO FEMMINILE – NELLA NUOVA PUNTATA DI BOMBER IN ROSA RISULTATI E INTERVISTE DELL’ 11^ GIORNATA DI SERIE A E  13^ GIORNATA SERIE B Sul...

APPUNTAMENTO CON IL FITNESS – ANDREA CONFALONI

Appuntamento con il nostro personal trainer Andrea Confaloni e le pillole di fitness dedicate a addome, total body e potenziamento glutei e gambe... e...

LA SAVINO DEL BENE BLACK OUT CONTRO BUSTO ARSIZIO

POMERIGGIO DI BLACK OUT NELLA 19^ GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A LA SAVINO DEL BENE PERDE PER 1-3 CONTRO LA UNET E-WORK BUSTO...

TRADIZIONI NEL MONDO – ALLA SCOPERTA DEL NATALE MADE IN USA

Vi siete mai chiesti cosa significa vivere il Natale come un vero americano? Allora non potete assolutamente perdervi le fantastiche tradizioni di cui vi parlo oggi!

NATALE MADE IN USA – Nonostante quest’anno dovremo vivere le feste in modo diverso, nessuno vuole rinunciare alla serena atmosfera natalizia. Le restrizioni, più o meno soft, sicuramente non impediranno alle famiglie di tutto il mondo di “riunirsi”, anche virtualmente, e festeggiare insieme.

Come in Italia anche negli Stati Uniti tradizione vuole che le famiglie si riuniscano alla vigilia e festeggino insieme il Natale. Vediamo insieme quali sono le tradizioni e le curiosità di un tipico Natale made in USA….

carolingIl Caroling, o canti di Natale

L’idea del Natale come celebrazione in famiglia nasce in epoca vittoriana, ed è proprio in quest’epoca che torna popolare l’usanza medievale del caroling, ovvero del canto natalizio.

Le famiglie, per la gioia dei bambini, la sera della Vigilia, escono e girano per il quartiere in una sorta di processione, suonando il campanello ai vicini e intonando dolci melodie natalizie, che fanno rimanere a bocca aperta, soprattutto chi non ne è abituato!

decorazioni1Le decorazioni 

Inutile negarlo: per gli americani, Natale è sinonimo di scintillio e luci colorate ovunque, e la parola “troppo” non è contemplata.

Quante volte nei film e telefilm abbiamo visto bellissime case, portici e cortili decorati fino quasi a risultare kitsch! Spesso e volentieri è una vera e propria gara tra vicini di casa: tutti vogliono vincere il premio per le migliori decorazioni del quartiere! 

calzeLe calze di Natale

Anche l’interno della casa viene decorato con cura. Oltre all’albero di Natale, sul camino non possono mancare tante, coloratissime calze natalizie. Sì, perché mentre  in Italia la calza è legata prettamente all’Epifania e alla Befana, negli Stati Uniti è a Natale che si appendono le calze al camino.

Ma da dove viene questa tradizione natalizia? Tra le storie (e leggende!) più tramandate, ce n’è una che più delle altre stuzzica la fantasia di grandi e piccini.

E’ quella che narra di come San Nicola, protettore dei bambini e ispiratore della figura di Babbo Natale, aiutò una famiglia in difficoltà proprio durante il Natale.

Lo fece però discretamente, senza far sapere che fosse lui il benefattore. Per questo agì di notte, lasciando dei sacchetti di oro sul camino della famiglia.  Con il tramandarsi di questa leggenda, dunque, molti bambini cominciarono ad appendere calze  al proprio camino, sperando che San Nicola avrebbe fatto loro visita, riempiendole con dei doni.

elfiL’Elf on the Shelf (L’Elfo della Mensola)

Secondo la tradizione, nel periodo che va dal Ringraziamento fino alla vigilia di Natale, tanti piccoli elfi si nascondono nelle case per riferire poi a Babbo Natale se i bambini si comportano bene o male, e se quindi meritino o meno i regali.

Pertanto le case americane si riempiono di questi mini pupazzetti, uno per ogni bimbo presente nella casa.

Durante il giorno, si dice, gli elfi restano immobili, mentre durante la notte prendono vita per riferire a Babbo Natale quello che è successo nella giornata appena trascorsa.

La loro “presenza” è testimoniata il mattino dopo da tanti piccoli disastri (cereali rovesciati, salotto in disordine, ecc) o anche da misteriosi messaggi lasciati qua e là.

Maggiore la fantasia e l’impegno dei genitori, che prima di andare a dormire dovranno ricordarsi di spostare gli elfi e mettere a soqquadro la casa, maggiore sarà il divertimento dei bimbi al risveglio!

foto famigliaI ritratti di famiglia (… e il pigiama in coordinato!)

Le famiglie americane amano farsi fotografare durante il periodo natalizio. Il piacere di una fotografia ben fatta, che resti, è qualcosa che purtroppo abbiamo perduto in nome della velocità:  negli ultimi anni la tendenza è quella di fare foto rapide, istantanee, spesso selfies.

Quindi, almeno una volta l’anno, dopo tanti mesi frenetici, è bello potersi fermare, riunirsi con i propri cari e catturare un momento felice.

Molte famiglie addirittura si fanno immortalare con il pigiama in coordinato: è proprio a Natale infatti che gli americani indossano volentieri lo stesso outfit degli altri membri della famiglia. Mamma, papà, bambini e persino gli animali domestici!

Quella del ritratto di famiglia è dunque una tradizione piuttosto importante, che continua ad essere seguita. Una bella foto, una volta incorniciata, può essere un gradito regalo di Natale per parenti o amici; oppure semplicemente un bel ricordo da appendere sopra il camino, che è tradizionalmente il simbolo della casa.

E’ usanza anche realizzare delle cartoline di Natale personalizzate: un modo per condividere una o più foto recenti con gli amici, familiari, vicini e colleghi. E poi non dimentichiamoci: aggiudicarsi il posto nella foto di famiglia di Natale significa essersi ufficialmente membro della famiglia!

Il giorno di Natale 

La mattina di Natale, i bambini, proprio come da noi, si svegliano presto per correre ad aprire i regali! Segue la colazione in famiglia e poi tutti a preparare (o finire di preparare!) il pranzo di Natale!

pranzo di nataleIl  vero pranzo di Natale americano,  come il ringraziamento, vede come protagonista indiscusso il tacchino ripieno, farcito e accompagnato da  purè e fagiolini; famoso anche il glazed ham (prosciutto glassato) e immancabile la salsa di mirtilli!

Tra i dolci tipici abbiamo il gingerbread (pan di zenzero), il Christmas pudding (dolce tipico anglosassone con spezie e salsa al brandy) , e il mince pies (mini muffins di pasta frolla ripieni di frutta secca) .

natale in spiaggiaNatale sulla neve e…. in spiaggia!

Le decorazioni fanno da padrone in tutte le grandi città statunitensi. Tra le più celebri, come non menzionare il Rockfeller Center di New York, con il gigantesco albero di Natale e la pista di pattinaggio sul ghiaccio, teatro di così tanti film e serie tv americane!

Ma il “Natale da cartolina” non è soltanto neve, vestiti pesanti e camino acceso: non scordiamoci che è Natale anche in zone più temperate del paese, come la California o la Florida. A Miami, per esempio, non stupiamoci di trovare immagini di babbo Natale (che qui viene chiamato Kanakaloka), non sulla slitta, ma in costume, o mentre fa surf!

LET’S LEARN ENGLISH!

To go caroling = andare a cantare le canzoni di Natale (per il quartiere)

Santa Claus = Babbo Natale

Christmas stockings = calze di Natale

Fireplace = camino

Christmas present = regalo di Natale

Christmas tree   = albero di Natale

Family portrait = Foto di Famiglia

Snow = neve

E per finire…. Merry Christmas and a Happy New Year! = Buon Natale e felice anno nuovo!

Simona Aniello

RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI RECENTI

IL BISONTE FIRENZE DI NUOVO IN CAMPO AL MANDELA

MERCOLEDÌ 20 GENNAIO AL MANDELA FORUM ARRIVA LA UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO NELL'ANTICIPO  DELLA 26^ GIORNATA Dopo il recupero della sedicesima giornata contro Monza, lo strano...

NUOVA PUNTATA DI BOMBER IN ROSA

CALCIO FEMMINILE – NELLA NUOVA PUNTATA DI BOMBER IN ROSA RISULTATI E INTERVISTE DELL’ 11^ GIORNATA DI SERIE A E  13^ GIORNATA SERIE B Sul...

APPUNTAMENTO CON IL FITNESS – ANDREA CONFALONI

Appuntamento con il nostro personal trainer Andrea Confaloni e le pillole di fitness dedicate a addome, total body e potenziamento glutei e gambe... e...

LA SAVINO DEL BENE BLACK OUT CONTRO BUSTO ARSIZIO

POMERIGGIO DI BLACK OUT NELLA 19^ GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A LA SAVINO DEL BENE PERDE PER 1-3 CONTRO LA UNET E-WORK BUSTO...

da non perdere

22 DICEMBRE – I NUMERI DEL CORONAVIRUS IN TOSCANA

CORONAVIRUS TOSCANA -  I CONTAGI DELLE ULTIME 24 ORE SONO 309, ETA’ MEDIA 48 ANNI, I DECESSI SONO 22 CORONAVIRUS - I nuovi contagi delle...

22 DICEMBRE – CORONAVIRUS: I CONTAGI DELLE ULTIME 24 ORE:

Coronavirus Toscana - Il Presidente Eugenio Giani informa sul numero dei contagi delle ultime 24 ore nella Regione Il Presidente della Regione Toscana torna a...

RISTORANTI E BAR: BANDO PER GLI INDENNIZZI DOPO EPIFANIA

Indennizzi per il mondo della ristorazione, bando subito dopo Epifania e 15 giorni per presentare domanda Indennizzi per il mondo della ristorazione: saranno riconosciuti 2.500...

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!