lunedì 24 Giugno, 2024
19.6 C
Firenze

Ultimi articoli

LE RICETTE DI NONNA ROSA – LE CASTAGNOLE DOLCI

Le ricette di Nonna Rosa – Tempo di carnevale e allora… diamo sfogo alla fantasia con i dolci tipici di questo periodo iniziando dalle “castagnole”

Ebbene si, siamo un popolo di golosi! Per ogni ricorrenza che troviamo sul nostro calendario abbiniamo sempre tipiche specialità che variano da regione a regione. Per il carnevale ci possiamo sbizzarrire in varie leccornie e quest’oggi vi parliamo delle “Castagnole“, ricetta facilissima che vi permetterà di gustarle in 30 minuti di preparazione.

Castagnole di carnevale

Le castagnole sono piccoli bocconcini di pasta fritta, fragranti esternamente e morbide  all’interno, che potrete farcire con crema o cioccolato oppure semplicemente vuote e rotolate nello zucchero semolato. Vuote o ripiene… una tira l’altra e spariranno in un attimo!

INGREDIENTI PER CIRCA 30 CASTAGNOLE
  • Burro a temperatura ambiente 40 g
  • Farina “00” 200 g
  • 2 Uova intere
  • Zucchero semolato 50 g + quello per spolverizzarle una volta cotte
  • Scorza di mezzo limone non trattato
  • Liquore – facoltativo
  • Lievito in polvere per dolci 8 g (mezza bustina)
  • Baccello di vaniglia 1
  • Olio di semi d’arachide 2 l
  • 500 ml circa di crema pasticcera – se volete farle ripiene
PREPARAZIONE

Per preparare le castagnole incidete il baccello di vaniglia e prelevate i semi – se non trovate i baccelli in tutti i supermercati potrete acquistare gli aromi di vaniglia liquidi, in polvere e anche in tubetto – poi uniteli allo zucchero e mescolate. In un’altra ciotola ponete la farina, aggiungete poi lo zucchero mescolato ai semini di vaniglia e le uova.

Aggiungete il burro che avrete ammorbidito, la scorza grattugiata del limone e, se vi piace, il liquore, la ricetta originale suggerisce quello all’anice ma sono buonissime anche senza specialmente se avete bambini.

Aggiungete un pizzico di sale, il lievito e iniziate a mescolare tutti gli ingredienti con una forchetta per poi proseguire impastando a mano.

Non appena avrete ottenuto un composto uniforme trasferitelo sul piano di lavoro leggermente infarinato e continuate a impastare con le mani, aggiungendo via via poca farina se dovesse risultare troppo appiccicoso, fino a che avrete ottenuto un panetto liscio e morbido.

Utilizzando un tegame a sponde alte scaldate l’olio a 170° – a questa temperatura otterrete le castagnole perfettamente cotte all’interno e dorate fuori – utilizzando l’apposito termometro alimentare molto importante per ottenere sempre un’ottima frittura.

Nel frattempo iniziate a preparare le castagnole formando delle piccole palline del diametro di circa 1,5 cm, con questo impasto ne otterrete circa 30, che immergerete poche alla volta nell’olio aiutandovi con una schiumarola così da mantenere la forma sferica e girandole spesso per avere una cottura uniforme.

Quando saranno dorate scolatele, trasferitele su un foglio di carta paglia, per eliminare l’olio in eccesso, e, senza farle raffreddare, passatele in una ciotola dove avrete preparato lo zucchero semolato per ricoprirle.

Se vorrete farcirle potrete farlo utilizzando una sac-à-poche con la bocchetta molto stretta vista la dimensione delle castagnole, altrimenti sono ottime anche vuote.

E’ preferibile consumarle in giornata oppure conservarle in frigorifero, dentro un contenitore ermetico, fino al giorno dopo.

Daniela Bucchioni

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!