mercoledì 19 Giugno, 2024
28.8 C
Firenze

Ultimi articoli

COMUNE DI FIRENZE – ALESSANDRO DRAGHI (FRATELLI D’ITALIA) “IN PIAZZA A SOSTEGNO DEGLI ASILI PRIVATI”

“Fratelli d’Italia sostiene le scuole pubbliche paritarie e gli asili nido, il Governo ha preso impegni per una serie di norme e interventi economici per salvare questi istituti”

 

©Alessandro Draghi

“Una prima vittoria dedicata a un mondo prezioso per la nostra comunità e alla sua insostituibilità – ha dichiarato Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di FdI.

Ora vigileremo per fare in modo che questo indirizzo politico sia trasferito nei Decreti. Abbiamo difeso la nostra proposta con le unghie e con i denti, ribaltando l’ostracismo di questi giorni e portato a casa un risultato positivo. Se le famiglie non possono pagare le rette, le scuole e i nidi non possono morire, né possono andare per strada insegnanti e operatori sociali. Con la difesa della libera scelta del modello educativo si deve proteggere la facoltà delle mamme di conciliare la famiglia con il lavoro, una conquista insopprimibile”. Lo ricorda il capogruppo di Fratelli d’Italia Alessandro Draghi che ha partecipato alla manifestazione di oggi sotto il palazzo della Regione, organizzata dalla Federazione Asili Nido.

 

“Fratelli d’Italia farà di tutto per far inserire un emendamento al decreto nazionale, ma se tale emendamento non arriverà chiediamo che la Regione Toscana si faccia carico degli aiuti alle scuole paritarie. E’ una discriminazione inaccettabile, le famiglie devono poter scegliere in quale scuola mandare i loro figli. Le scuole paritarie devono avere gli stessi diritti delle scuole pubbliche”. Parole, queste, del consigliere regionale Paolo Marcheschi, che aggiunge: “Il Decreto rilancio ha previsto contributi a famiglie i cui figli frequentano nidi e materne parificate escludendo invece elementari, medie e superiori. Le strutture paritarie sono in grosse difficoltà economiche con personale da pagare, rette non riscosse, strutture da mantenere. A Firenze le scuole paritarie sono tante e in vari quartieri indispensabili. Molte scuole rischiano di non ripartire e molte famiglie necessitano di aiuto per pagare le rette o le baby sitter. Togliere aiuti a famiglie e scuole paritarie è un atto miope, che rende più complicato il compito anche alla scuola pubblica. Il mondo delle scuole paritarie si sta mobilitando: il 19 e il 20 maggio non faranno lezione per lanciare alle istituzioni un grido d’allarme. Io appoggio la loro iniziativa”.

#comunedifirenze #scuole paritarie #regionetoscana #babysitter

ARTICOLI RECENTI

da non perdere

Resta in contatto

Inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!